Username
Password:  
Utente
Azienda
Al salone tedesco, tutti contro l'anidride carbonica
Sarà l’anidride carbonica la nuova emozione dell’auto. E sì, l’oggetto che più ha fatto sognare l’uomo negli ultimi cent...
Clima, l’Italia si surriscalda 4 volte più degli altri Paesi
ALLARME AFA -  L’impennata delle temperature causa al nostro Paese danni per 50 miliardi di euro all’anno. Per ques...
“Stop agli aumenti ingiustificati Autunno nero per le famigl
Le famiglie non possono sopportare altri rincari. Le associazioni dei Consumatori chiedono al Governo di bloccare i prev...
Le faccine? Roba da grandi
C’era una volta lo smile. Sorrideva sornione nel suo faccione giallo sulle t-shirt in voga una ventina di anni fa. Ma so...
In vacanza oltre 22 milioni di italiani Città semivuote
L’ESODO - Spiagge piene da ieri, quando sono iniziate, con qualche giorno d’anticipo sul calendario, le “ferie d’agosto”...

AGENDA EVENTI
SETTEMBRE 2018 »
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Come leggere i colori dell'agenda
Arte
Cultura
Sport
Musica
Manifestazioni

In vacanza oltre 22 milioni di italiani Città semivuote

L’ESODO - Spiagge piene da ieri, quando sono iniziate, con qualche giorno d’anticipo sul calendario, le “ferie d’agosto”. A rimanere a casa sono quasi soltanto gli anziani, soprattutto i più indifesi: quelli non autosufficienti o poveri, ma anche più esposti ai rischi della calura estiva.

Sono ormai 22 milioni gli italiani in vacanza. Quasi la metà, 9 milioni, si sono mossi questo fine settimana per raggiungere i luoghi di villeggiatura, soprattutto il mare. Dopo un venerdì e un sabato di traffico intenso su tutte le strade, domenica le spiagge si sono riempite. E le città, assediate dal caldo, sono ormai vuote. Rimangono soprattutto gli anziani.Quelli più a rischio quando si alzano le temperature. In balia del caldo Sono due milioni gli anziani non autosufficienti chiusi in casa, costretti a letto o su una sedia a rotelle, mentre sono sette milioni quelli che vivono con meno di 500 euro (la pensione minima) e che non possono quindi godere di nessuna vacanza. Lo ricorda Federanziani.

 La situazione più drammatica riguarda i 2 milioni di anziani non autosufficienti, “che sono relegati in un letto o su una sedia a rotelle, spesso soli o abbandonati alle cure della badante”, spiega il presidente di Federanziani RobertoMessina. Strutture inadeguate Secondo una recente ricerca, su 105 ospedali monitorati in 103 province italiane, solo 26 (24,8%) sono risultati climatizzati in tutti i reparti, mentre una situazione quasi ottimale (almeno il 50% degli ambienti) è stata rilevata in altri18. In 48 (45,7%) degli ospedali o strutture di ricovero, invece, l’aria condizionata è presente solo in alcuni reparti o in determinate stanze (quasi mai nella geriatria), per una superficie complessivamai superiore al 50% del totale. Situazione pesante per gli ammalati, infine, nel 12,4% (13 strutture) dei casi, dove non esiste alcun impianto di raffreddamento.

Le regole di prudenza Per gli anziani che rimangono a casa, in ogni caso, è bene prendere alcuni accorgimenti: farli soggiornare negli ambienti più freschi, usare dei condizionatori o portarli in ambienti pubblici condizionati anche solo per poche ore, non usare ventilatori se le temperature superano i 35 gradi.

inserita il 01/08/2007, autore/fonte: leggo

Torna alla Homepage

[L'idea]   [I Vantaggi]   [Il tuo Business]   [Contattaci]  [Forum]  [Video Chat]